Dieta mediterranea

La Dieta Mediterranea nasce nella seconda metà del Novecento e che nel 2010 è stata riconosciuta dall’UNESCO come bene protetto e inserito nella lista dei patrimoni orali e immateriali dell’umanità.

I primi studi risalgono agli anni Cinquanta del secolo scorso, quando l’americano Ancel Keys si accorse che le popolazioni del bacino del Mediterraneo erano meno suscettibili ad alcune patologie rispetto agli statunitensi, in particolare cardiopatie e alcuni tumori.

Da qui nacque l’ipotesi che la dieta mediterranea aumentasse la longevità di chi la seguiva. Keys, tornato in America, proseguì questi studi, monitorando per vent’anni la dieta e le condizioni di salute di 12mila persone di età compresa tra i 40 ed i 60 anni, residenti in Paesi come Giappone, USA, Olanda, Jugoslavia, Finlandia e Italia.

Queste ricerche confermarono che la dieta mediterranea era adatta per ridurre le patologie tipiche della società del benessere come quelle occidentali.

La piramide mediterranea

Per semplificare e schematizzare l’andamento della dieta è stata creata una piramide alimentare che mostra cosa mangiare e in quale quantità.
Quindi più la piramide si stringe più la quantità di quel determinato alimento diminuisce.

Benefici

Studi scientifici hanno cercato di capire le ragioni dell’effetto protettivo della dieta mediterranea sulla salute. Innanzitutto il fatto che tale stile alimentare prevede il consumo di alimenti a bassa densità calorica come verdura, frutta, cereali e legumi che assicurano un apporto di fibra che protegge l’organismo dalle minacce di malattie croniche; inoltre si sono riscontrate numerose attività biologiche positive per il nostro organismo da parte di composti presenti quasi esclusivamente in alimenti di origine vegetale.
Due principali componenti si dimostrano fondamentali per la prevenzione di molte malattie: i polifenoli contenuti in frutta, verdura, nei semi e nell’olio extravergine di oliva; i carotenoidi e le vitamine come la C ed E che funzionano da antiossidanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.