Fornelli a gas o piano a induzione? Pro e contro di entrambi.

Volete acquistare una nuova cucina, ma il dilemma vi attanaglia, piano a induzione o fornello a gas?
Ecco quindi i pro e contro di entrambe le soluzioni.

PIANO COTTURA A GAS
Pro

  • Dal prezzo d’acquisto (medio) e dai consumi contenuti, sono i più economici a lungo termine e adatti se cucini più volte al giorno, per tutta la settimana. 
  • I piani con gli eco-bruciatori ad alta efficienza hanno fiamme più stabili, uniformi e ‘verticali’, che migliorano la combustione e il rendimento.
  • Per la cottura a gas possono essere utilizzate pentole e tegami di qualunque forma e materiale.

Cosatenere presente

  • Le fiamme si regolano istantaneamente con facilità ma l’intensità del calore può essere variata solo ‘a occhio’, in modo approssimativo.
  • Serve un costante ricambio d’aria, perché la combustione brucia ossigeno.

Contro
È necessario mettere in conto anche i costi dell’allacciamento del gas (da affidare a un professionista abilitato) e dei controlli periodici, tra cui il cambio quinquennale del tubo di gomma
La combustione sporca il piano, che va pulito spesso e a fondo.

PIANO COTTURA A INDUZIONE
Pro

  • Alimentati da corrente elettrica, generano un campo magnetico che si converte in calore senza dispersioni e con un rendimento pari a circa il 90%
  • Perfetti per cucinare anche con tempi stretti, scaldano rapidamente e in modo uniforme: 1 litro d’acqua arriva a ebollizione in appena 2.30 minuti.
  • Si puliscono facilmente grazie al loro piano in vetroceramica. Il vetro circostante la ‘zona attiva’ di cottura rimane freddo, evitando così qualunque rischio di scottature

Cosatenere presente

  • Dalla potenza regolabile, hanno un assorbimento elettrico che va da 2,8 a oltre 7 kW, quindi un allacciamento standard da 3,3 kW potrebbe essere insufficiente a reggere il carico ed evitare i black-out. 

Contro

  • I prezzi d’acquisto sono mediamente più alti.
  • Si può cucinare solo con pentole ad hoc di materiale ferroso, sulle quali il fabbricante abbia indicato che sono adeguate ai piani a induzione.

In conclusione non esiste un piano migliore di un altro. Come sempre dovete valutare le vostre esigenze in base alle vostre abitudini e scegliere quello che più è funzionale a voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.